Piazza San Domenico

Storia

Percorrendo la via di Spaccanapoli si arriva in uno dei luoghi più importanti della città: Piazza San Domenico Maggiore. La piazza costituiva il limite orientale delle mura greche di Neapolis e prende il nome dalla chiesa che si intravede alle spalle dell’obelisco. La piazza fu commissionata dal re spagnolo Alfonso I, a cui si deve anche la grande scalinata al fianco della basilica.

San Domenico Maggiore è circondata da antichi palazzi nobiliari ed è l’incrocio che consente di raggiungere tutti i monumenti più importanti del centro storico di Napoli ed i principali vicoli che lo caratterizzano in tutto il proprio folklore. Al centro della piazza è posto l’obelisco di San Domenico, opera scultorea di origine barocca ed il secondo innalzato in città. Una struttura piramidale divisa in tre fasi, realizzate con tre materiali diversi.

Il centro storico di Napoli è meraviglioso di giorno, con il sole che illumina la città ed i tradizionali negozietti aperti che ricordano uno scenario da presepe, gli artisti di strada, l’allegria ed i canti. La cordialità dei napoletani durante il giorno trascina, chiunque visiti Napoli per la prima volta, in un vortice che diventa dipendenza. Napoli di notte invece è affascinante, trasgressiva, movimentata e soprattutto sempre sveglia e viva. Numerosi punti di ristoro, cornetterie e bar sono aperti fino a notte inoltrata ed è perfetta per chiunque voglia viverla fino in fondo.

Nei pressi di piazza San Domenico fu uccisa Maria D’Avalos, su mandato del marito, il principe Carlo Gesualdo. Il motivo dell’omicidio fu una relazione illecita con il duca d’Andria, Fabrizio Carafa. Si racconta che nelle notti di luna piena si aggiri in San Domenico il suo fantasma e la si senta ancora piangere, urlare e singhiozzare. Piazza San Domenico è il nucleo del centro, il “ventre di Napoli”, il posto in cui è necessario passare per visitare San Gregorio Armeno (la via dei presepi), San Sebastiano (la via degli strumenti musicali), Mezzocannone (la via delle università) e tutto ciò che costituisce il centro storico. Nei pressi della piazza ci sono le pizzerie più antiche e rinomate di Napoli, quali Sorbillo, Vesi e Da Michele, nelle quali è possibile assaporare la vera pizza napoletana, preparata con ingredienti di prima qualità e dal sapore ineguagliabile.

Tips

È il centro di Spaccanapoli, fermati per una pausa: il momento ed il posto giusto per un caffè o un dolce

Come arrivare

Indirizzo

Piazza San Domenico, Napoli NA

Mezzi pubblici

Da Piazza Garibaldi prendere metro Linea 1 e scendere alla fermata Università. Poi 7 minuti a piedi.

Da Aeroporto di Napoli prendere Alibus e scendere a fermata Piazza Garibaldi. Prendere metro Linea 1 e scendere alla fermata Università. Poi 7 minuti a piedi.

Ti diamo il benvenuto su MyTripToNaples