Piazza Trieste e Trento

Storia

Nodo viario di grande rilevanza, qui convergono via Toledo, via Chiaia e via San Carlo; inoltre è il principale punto d’accesso alla vicina, e ben più famosa, piazza del Plebiscito. Piazza Trieste e Trento assunse l’odierna denominazione nel 1919 in celebrazione della vittoria italiana nella Prima Guerra Mondiale, mentre l’assetto attuale risente delle trasformazioni urbanistiche attuate fino al termine dell’Ottocento.

Di forma irregolare, ai suoi margini sorgono il Teatro San Carlo, il Palazzo Reale, il Palazzo del Cardinale Zapata e la seicentesca chiesa di San Ferdinando, inglobata nel medesimo lotto della Galleria Umberto I. Al centro della piazza si trova la Fontana del Carciofo, voluta da Achille Lauro negli anni cinquanta del XX secolo. Sul lato ovest, al piano terreno del palazzo delle Prefettura, è situato il celebre Caffè Gambrinus, in cui è ancora conservata la decorazione creata da alcuni importanti artisti attivi tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, come Gabriele D’Annunzio e Filippo Tommaso Marinetti.

Tips

Sei arrivato nel salotto di Napoli, rilassati assaporando un buon caffè

Come arrivare

Indirizzo

Piazza Trieste e Trento, 48, 80132 Napoli NA

Mezzi pubblici

Da Piazza Garibaldi prendere metro Linea 1 e scendere alla fermata Toledo. Poi 8 minuti a piedi.

Da Aeroporto di Napoli prendere Alibus e scendere a fermata Piazza Garibaldi. Prendere metro Linea 1 e scendere alla fermata Toledo. Poi 8 minuti a piedi.

Ti diamo il benvenuto su MyTripToNaples