Museo di Capodimonte

Storia

Il Museo Nazionale di Capodimonte sorge nel Bosco di Capodimonte, parco utilizzato dai Borbone per l’attività di caccia. La reggia nasce nel 1735 quando Carlo di Borbone decide di organizzare le opere d’arte ereditate dalla madre, Elisabetta Farnese. Nel 1830 fu terminato sotto la guida del sovrano Ferdinando II, successivamente divenuto residenza dei duchi d’Aosta fino al 1920, anno in cui diventa proprietà dello stato. Dopo la guerra fu inaugurato ufficialmente il Museo Nazionale di Capodimonte.

Il museo è situato all’interno del vastissimo bosco di Capodimonte. La reggia si sviluppa in tre piani contenenti opere d’arte fondamentali per la cultura italiana ed europea. Il primo piano comprende la Galleria Farnese, la collezione Borgia, la collezione De Cicco, la galleria delle porcellane, l’armeria borbonica e farnesiana e parte dell’appartamento reale. La Galleria Farnese è una tappa indispensabile per chiunque giunga a Napoli in quanto è possibile ammirare opere di artisti del calibro di Tiziano, Correggio e Parmigianino. Attraversare le stanze dell’appartamento reale è un’esperienza unica poiché è rimasto inalterato nel tempo e consente di viaggiare con la fantasia trasportando i visitatori in una favola. Il secondo piano invece comprende l’arte napoletana, Caravaggio ed i caravaggeschi, la sala degli arazzi e la collezione d’arte contemporanea che si estende e si conclude nel terzo piano.

È consigliabile visitare il museo di mattina o durante una bella giornata di sole per potersi godere a pieno il parco, organizzare un picnic, giocare, correre o semplicemente passeggiare tra i viali del bosco. Nonostante sia sottovalutato, il museo di Capodimonte è una tappa fondamentale in quanto ospita le opere d’arte dei più importanti artisti italiani ed europei. Imperdibile la visione della Flagellazione di Cristo di Caravaggio, opera di grande rilievo per la pittura barocca napoletana, di grande impatto visivo ed emozionale. Inoltre il museo organizza mostre ed ospita spesso dipinti di fama internazionale, provenienti da tutto il mondo.

Orari

Tutti i giorni tranne il mercoledì

Aperto

1 Gennaio e 25 Dicembre

Chiuso

Il 24 dicembre e il 31 dicembre il museo osserva il seguente orario di apertura al pubblico:

Dalle 8:30 alle 14:00

Info

Prezzi

Intero

€ 10,00

Ridotto

€ 2,00

Per visitatori di età compresa tra 18 e 25 anni

Tariffa speciale

€ 5,00

Per i vaccinati al Covid Center della Fagianeria in possesso del certificato

Gratuita

Si

Per i minori di anni 18 e per i cittadini italiani residenti all’estero

Tips

Dopo la visita al Museo concedi il giusto tempo ad una bella e rilassante passeggiata nel bosco!

Come arrivare

Indirizzo

Via Miano, 2, 80131 Napoli NA

Mezzi pubblici

Da piazza Garibaldi prendere metro Linea 1 e scendere a Museo, poi prendere 3M/168 o 178 e scendere a fermata Miano, poi 2 minuti a piedi.

Da piazza Garibaldi prendere Linea 1 e scendere a Piazza Dante, poi prendere 178 e scendere a fermata Miano, poi 2 minuti a piedi.

Da Aeroporto di Napoli prendere Alibus e scendere a fermata Piazza Garibaldi, poi prendere metro Linea 1 e scendere a Museo, poi prendere 3M/168 o 178 e scendere a fermata Miano, poi 2 minuti a piedi.

Da Aeroporto di Napoli prendere Alibus e scendere a Piazza Garibaldi, poi prendere Linea 2 e scendere a Piazza Dante, poi prendere 178 e scendere a fermata Miano, poi 2 minuti a piedi.

Ti diamo il benvenuto su MyTripToNaples