Via Toledo

Storia

La stazione di Toledo è stata progettata dal designer spagnolo Óscar Tusquets Blanca ed è stata inaugurata il 17 settembre 2012. Nello spazio esterno della fermata sono presenti tre piramidi a forma esagonale, rivestite di pannelli color ocra e blu, che forniscono luce naturale al primo livello della stazione. All’ingresso di via Diaz è presente inoltre la statua in acciaio corten di William Kentridge, Il cavaliere di Toledo, alta sei metri e inaugurata il 15 dicembre 2012.
L’ascensore (rivestito di pannelli in vetro) è posizionato vicino alla scala mobile, fornita di una copertura ondulata, ed è seguito da una particolare passeggiata formata da grandi cerchi arancioni e fornita di sedute in pietra vulcanica. Al primo piano interrato sono integrati nel progetto architettonico i resti della cinta muraria di età aragonese, mentre il calco di un campo arato del Neolitico, ritrovato durante i lavori di scavo della stazione, è esposto presso la Stazione Museo, in “Stazione Neapolis”, nel corridoio di collegamento con il Museo Archeologico Nazionale di Napoli. L’atrio è caratterizzato da due mosaici di William Kentridge realizzati dal mosaicista Costantino Aureliano Buccolieri. Il primo, Ferrovia Centrale per la città di Napoli, Il secondo mosaico, collocato al di sopra delle scale mobili, si intitola Bonifica dei quartieri bassi di Napoli in relazione alla ferrovia metropolitana.

Tips

Esplora senza fretta e senza programmi: passeggia ed impara l'arte del flàneur.

Come arrivare

Indirizzo

Via Toledo, Napoli

Mezzi pubblici

Da piazza Garibaldi prendere metro Linea 1 e scendere a fermata Toledo.

Da piazza Garibaldi prendere bus R2 e scendere a San Carlo, poi 2 minuti a piedi.

Da Aeroporto di Napoli prendere Alibus e scendere a fermata Piazza Garibaldi, poi prendere Linea 1 e scendere a fermata Toledo.

Da Aeroporto di Napoli prendere Alibus e scendere a Piazza Garibaldi, poi prendere R2 e scendere a San Carlo, poi 2 minuti a piedi.

Ti diamo il benvenuto su MyTripToNaples